Filippo Disanto nasce prematuro a Torino il 26.09.1972 e si fa 40 giorni di incubatrice. Supera indenne rosolia, varicella, orecchioni e qualche incidente in moto fino al 2000 quando si laurea in Giurisprudenza.

Per ora alterna la professione di avvocato alla

canoa in mare d’inverno. Ama l’architettura, l’arte

contemporanea, le auto sportive d’epoca e la buona

cucina abbondante.

TOM TJAARDA

UNO STILISTA D’OLTREOCEANO


Di FILIPPO DISANTO

TOM TJAARDA

UNO STILISTA D’OLTREOCEANO



Un libro da leggere in un boccone, anche al contrario.

Ogni capitolo una storia fra le tante di Tom Tjaarda, un ragazzo che sul finire degli anni cinquanta, divenuto architetto a Detroit, fa un viaggio in senso inverso rispetto ai tempi ed emigra verso l’Italia a bordo di una nave ospedale, alla sua ultima traversata.

Approda in Olanda, poi il viaggio in treno attraverso l’Europa con un susseguirsi di immagini e colori fino a Torino.

Designer alla Ghia con un difficile rapporto con Luigi Segre, imprenditore aggressivo e indecifrabile, ex collaborazionista degli americani. Fatto che lasciava Tom del tutto indifferente in quanto figlio di John Tjaarda, ingegnere aeronautico progettista di automobili, spia americana part–time. Motivo

per cui, almeno in principio, su Tom nascevano in Italia infondati sospetti di spionaggio, poi accantonati da un avvicendarsi di storie di uomini, spesso famosi, quale cornice di progetti di automobili da sogno.

L’avventura in Pininfarina e lo stimolante, quanto impegnativo, rapporto con Alejandro De Tomaso. Il fiuto di Enzo Ferrari e l’amicizia sui campi da sci con Giugiaro. I lavori di Italia 61 con gli architetti Isola e Gambetti. Il matrimonio con un’ italiana.

Un libro concepito come biografia e, seppur autentico nei fatti, partorito come romanzo. Una lettura incalzante, talvolta divertente, che incontra la curiosità anche di chi non prova alcun interesse per le automobili. Un quadro di Torino e della società italiana nella sua evoluzione dagli anni cinquanta ad oggi.

La vita di un uomo, di uno stilista americano che disegna in italiano.

Collana: Scripta

ISBN 978 88 9637 42 8 3

€ 17,00

Copyright © 2014 VisVitalis

Tom Tjaarda nasce nel 1934 a Detroit da una famiglia di origini olandesi, è figlio di John Tjaarda, molto conosciuto per la creazione della Lincoln Zephir. Tom sviluppa sin da piccolo una vera passione per il disegno, ma sarà una casualità che lo porterà in Italia come designer di autovetture, in particolare a Torino, città che non ha mai abbandonato. Ha lavorato per Ghia, Pininfarina, De Tomaso, Fiat, Rayton Fissore disegnando le linee di alcune tra le auto più famose di tutti i tempi: la De Tomaso Pantera, le Ferrari 330 e 365 California, la Fiat 124 Spyder, ed il primo SUV moderno, la Rayton Fissore Magnum 4x4. Persona curiosa e sempre proiettata nel futuro, ha disegnato la monorotaia di Italia ’61 e realizzato anche numerosi progetti in svariati campi, che spaziano dall’arredamento, alle macchine per la pulizia industriale, alle abitazioni. Attualmente, il suo studio Tjaarda Design, continua a collaborare con le maggiori aziende di produzione di autovetture al mondo, in particolare nei paesi emergenti ed ha in progetto una nuova autovettura per il mercato indiano.

È diventato un vero torinese: non si ferma mai!

CHI E’ TOM TJAARDA?

Accademia Vis Vitalis - Via Cuniberti 58 - 10151 Torino

Tel 011 2253209 - Fax 011 2253100

www.a3v.it

info@accademia-visvitalis.org

Questo libro è esaurito